Si comincia a rompere il muro dei negazionisti. Sembra che richiedere o richiamare la possibilità della cancellazione dei debiti non sia più tabù, ciò dimostra che i dogmi degli ultimi decenni erano solo una parte distorta della realtà

Ma è davvero così, cosa ne pensano gli scettici.

Non si contesta la possibilità in se, quello che si fa notare è la sua non fattibilità rispetto ai trattati europei. Ma questo non fa che convalidare il fatto che sia possibile. E’ dunque una questione di normativa, di legge e a priori di Politica. Una decisione politica può innestare il circuito virtuoso di gestione corretta dei debiti sovrani, cioè riportarli alla loro essenza. L’opposizione dei guardiani del tempio è degna del negazionismo più oscuro, ma non fa altro che confermare che la possibilità di farlo è una decisione politica e che discende dalla scrittura dei testi “sacri” dell’Unione europea.

La BCE non può cancellarli perché i Trattati non lo prevedono. Ma ogni trattato internazionale può essere modificato, cambiato, rescisso e chiunque abbia studiato Diritto Internazionale ne è cosciente.

Ma quanto debito si potrebbe cancellare – prorogare – mettere da parte – non far pesare sui conti pubblici fin da subito? Ovviamente quello detenuto dalle banche centrali e dalla BCE, cioè il debito già tolto dalla circolazione e senza effetti pratici sui cittadini (come ad esempio un mancato rimborso a un privato che aspetta la scadenza del suo Titolo – Bot, BTP, CTZ, ecc. – per chiederne eventualmente indietro il capitale).

Quelli di Bankitalia sono davvero tanti miliardi, ma già quei 250 miliardi della BCE potrebbero essere un inizio, un segnale di distensione … un nuovo approccio alla realtà e un nuovo paradigma economico.

0

Claudio Pisapia

Studio i fenomeni sociali seguendo quelli economici. Maturità classica e Laurea in Scienze Politiche, collaboro con il Gruppo Economia di Ferrara (GECOFE) nell'organizzazione di eventi, conferenze e nello studio della realtà macroeconomica. Collaboro con chi mi chiede collaborazione. Ho scritto i libri "Pensieri Sparsi" e "L'Altra Faccia della Moneta".

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.