TERRORE

GOMORRA O VITA REALE?

Un episodio della terza serie di "Gomorra" racconta di uno dei tanti affari della camorra. Succede che uno dei cattivi comincia a comprare aziende in crisi e meglio se con debiti (corrompono funzionari di banca per farsi fornire i dati di coloro che chiedono prestiti e sono in difficoltà), poi le rilancia sul mercato in questo modo:

  • "vende" i posti di lavoro ovvero chi vuole lavorare deve prima pagare (tipo 15.000 euro);
  • sulle buste paga dichiara un salario di 1.150 euro ma in realtà paga solo 850 euro;
  • nessuno deve lamentarsi per orari di lavoro diversi da quelli dichiarati
  • se lo stipendio arriva in ritardo nessuna lamentela è tollerata
  • un giro di camorristi, delinquenti e assassini tiene a bada eventuali dissensi o tentativi di ribellione (ammazzano una persona che aveva protestato per lo stipendio ridotto, un papà di un ragazzino con difficoltà motorie e costretto su una sedia a rotelle - nessuna pietà, nessuna dilazione, tutti uguali di fronte alla legge mafiosa)
(altro…)

Di Claudio Pisapia, fa
RICORDI

Umanità

di Claudio Pisapia Gente che muore, mentre va la lavoro, oppure al bar, mentre semplicemente viveva la propria quotidianità. E le borse crollano. Altra gente che raccoglie i resti, brandelli di vita distrutta, che conta i feriti, che da una mano. E le borse si riprendono, il QE ha tenuto, Leggi tutto…

Di Claudio Pisapia, fa
Calendario
Proposte
Ricerca per categorie (ogni post ha più categorie e Articoli indica post pubblicati su giornali)
Ricerca per mese