L’INCERTEZZA DEI FINANZIATORI

Pubblicato da Claudio Pisapia il

Non sono molte le cose a cui prestare attenzione per capire che nulla sta cambiando davvero. Quindi le dichiarazioni del tal Rainer Guntermann, strategit obbligazionario di Commerzbank che è preoccupato per un’eventuale revisione del rating creditizio italiano al ribasso da parte di S&P Global Ratings “Ciò rende vulnerabili gli spread dei titoli di Stato dell’Eurozona poiché anche le revisioni di rating, potenzialmente sfavorevoli, si avvicinano e i dati probabilmente confermeranno una forte recessione”.

E poi di quell’altro tal dei tali Pierre Veyret, analista tecnico di ActivTrades sulla paura che si possa riaprire troppo presto il che potrebbe non essere in linea con le aspettative degli investitori.

L’incertezza (degli investitori, dei mercati) fa alzare lo spread Btp/Bund a 237,5 punti base e gli interessi sul rendimento del decennale italiano all’1,883% e questo significa altro debito pubblico in futuro che determinerà, qui senza incertezze che tengano, tagli alla spesa pubblica, quindi ospedali e pensioni e ricerca.

Tutti in attesa della solidarietà europea che non arriva, di un intervento determinante della BCE che evidentemente non convince visti gli spread in rialzo e tutti sempre più dipendenti da mercati, finanza e investitori. Sarà che in fondo spread e tassi in rialzo piacciano a chi della crisi non riesce proprio a vedere gli effetti negativi?


Claudio Pisapia

Studio i fenomeni sociali seguendo quelli economici. Maturità classica e Laurea in Scienze Politiche, collaboro con il Gruppo Economia di Ferrara (GECOFE) nell'organizzazione di eventi, conferenze e nello studio della realtà macroeconomica. Collaboro con chi mi chiede collaborazione. Ho scritto i libri "Pensieri Sparsi" e "L'Altra Faccia della Moneta".

0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

On this website we use first or third-party tools that store small files (<i>cookie</i>) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (<i>technical cookies</i>), to generate navigation usage reports (<i>statistics cookies</i>) and to suitable advertise our services/products (<i>profiling cookies</i>). We can directly use technical cookies, but <u>you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies</u>. <b>Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience</b>.